2012

"Quelle sul sud sono fesserie, quelle sul nord sono verità." Sequel di Benvenuti al sud sempre con Bisio-Siani-Finocchiaro-Lodovini ai quali si aggiunge Paolo Rossi. Tocca a Mattia trasferirsi a Milano, dopo che Maria lo ha lasciato perché troppo immaturo. Si ritrova a lavorare nella filiale di Alberto, anche lui in piena crisi matrimoniale. Ma saranno capaci di riconquistare il cuore delle mogli?

Benvenuti al Nord

A qualche anno di distanza dal primo capitolo, a Castellabate Mattia e Maria sono diventati genitori del piccolo Edinson. Ma la donna è insoddisfatta perché vivono ancora insieme alla suocera e Mattia non ha alcuna intenzione di staccarsi dalla madre. Maria stanca di un uomo incapace di prendersi le proprie responsabilità lo lascia portando con sé anche il figlio. Mattia è disperato e per un equivoco viene trasferito a Milano nella stessa filiale delle Poste dove il suo amico Alberto è direttore. Anche Alberto non se la passa bene con Silvia che lo pressa per comprare una casa in montagna dove trascorrere serenamente i week end. Ma ad Alberto, oberato dal lavoro, è appena stato assegnato un importantissimo progetto pilota che lo porterà a essere impegnato tutti i sabati per un anno intero. Non trova il coraggio di dirlo a Silvia e quando la donna casualmente lo scopre, lascia il marito per trasferirsi dalla madre insieme al figlio Chicco. Mattia che vive ospite a casa di Alberto, viene travolto dal ritmo frenetico milanese e fatica a integrarsi in un ambiente molto diverso dal suo. I due amici cercano di reagire alla nuova realtà da single partecipando a feste notturne con ragazzi più giovani e girando per la città in moto, ma ogni tentativo si rivela un buco nell’acqua. Decidono quindi di rimboccarsi le maniche per dimostrare alle mogli che possono cambiare e finalmente maturare. Quando finalmente Maria raggiunge Milano insieme a parenti e amici si trova davanti un nuovo Mattia; ma crederà al cambiamento del marito? E Alberto troverà un modo per riavvicinarsi a Silvia?

Data di uscita:

2012