“Quando un forestiero viene al sud piange due volte, quando arriva e quando parte”. La coppia Bisio-Siani in forma smagliante nel remake del film francese del 2008 “Giù al nord” di Dany Boon. Un direttore delle poste della Brianza viene trasferito in un piccolo comune vicino a Napoli. Impaurito dal nuovo ambiente e diffidente verso i colleghi cambierà idea in un alternarsi di gag e risate.

Benvenuti al Sud

Luca Miniero dirige una divertentissima commedia sugli stereotipi e i luoghi comuni dell’uomo settentrionale rispetto al sud Italia, con Bisio, Siani, Finocchiaro, Lodovini. Premiato con un David di Donatello e un Nastro d’argento. Alberto Colombo è un direttore delle poste in un comune della Brianza che dopo aver tentato di ottenere il trasferimento a Milano fingendosi disabile, viene mandato per punizione a Castellabate, un paesino vicino a Napoli. Sposato con Silvia e padre del piccolo Chicco, parte tra mille preoccupazioni indossando un giubbotto antiproiettile, lasciando a casa orologio e fede nuziale per paura di essere derubato. Giunto a Castellabate viene accolto dal postino della filiale Mattia Volpe, un trentacinquenne che vive con l’invadente madre della quale è succube e lo rimpinza di cibo ogni ora della giornata. Mattia è perdutamente innamorato della bella collega Maria, che tutti i giorni arriva in ufficio in sella a una moto accompagnata dal fidanzato. Gli altri due impiegati si chiamano entrambi Costabile: Costabile piccolo è un uomo magrissimo e balbuziente che tiene sempre uno stecchino in bocca e veste con la maglietta del Napoli. Costabile grande è l’impiegato più anziano ormai vicino alla pensione. Alberto con la sua rigidità e pignoleria si scontra inizialmente coi metodi del gruppo nel gestire l’orario di lavoro e il rapporto con i clienti. Poi però, dopo una cena a base di pesce in un ristorante, inizia ad apprezzare la loro ospitalità e genuinità. Il tempo passa e il legame tra i quattro si fa sempre più stretto e complice. Ma Silvia crede ancora che il marito sia triste e depresso perché Alberto, dal momento che la donna si mostrava più affettuosa e disponibile nei suoi confronti, non ha mai avuto il coraggio di confidarle che aveva trovato un ambiente totalmente diverso da quello che si aspettava. Quindi molto preoccupata decide di raggiungerlo a Castellabate. Come reagirà scoprendo che le ha sempre mentito?

Data di uscita:

2010