1983

Poliziesco in chiave comica con l’inedita coppia Bud Spencer-Tomas Milian. Il tenente Parker, un rude agente speciale sotto copertura, è incaricato di catturare Tony Roma un truffatore gigolò italo -americano che seduce ricche signore per poi derubarle dei gioielli. Ma dopo una serie di inseguimenti, i due si ritrovano alleati contro la criminalità organizzata. Memorabile la scazzottata finale.

Cane e Gatto

Bud è il tenente Parker, un rude agente speciale di Los Angeles sotto copertura, incaricato di catturare lo sfuggente Tony Roma un truffatore gigolò che seduce ricche signore per poi derubarle dei gioielli. Sembra un incarico semplice e veloce per il preparato tenente che non vede l’ora di andare in vacanza con la famiglia, ma ben presto Parker si accorge di non essere il solo a volere l’imbrillantinato ladro italo-americano. Infatti lo ricercano anche un noto uomo politico perché rivuole indietro l’anello, rubato da Tony, che lo compromette con la mafia, e il boss mafioso della zona che punta ad eliminarlo perché testimone oculare di un omicidio. Ma non basta. La faccenda diventa ancora più seria quando Parker scopre che il collega della giustizia al quale ha consegnato Tony Roma è colluso anch’egli con la criminalità organizzata. A questo punto i due, Parker e Tony, da nemici diventano alleati contro i pericolosi criminali. Dopo numerose gag, scazzottate, dialoghi divertenti in anglo-napoletano e improbabili flirt del truffatore latin lover, i malviventi vengono catturati. Tra le scene migliori: quando Bud finge nella casa del politico di essere un venditore di elettrodomestici, copertura che usa anche con la sua famiglia, e la scazzottata finale nel locale degli imbianchini. Belle le musiche dei fratelli La Bionda.

Data di uscita:

1983