2011

Gennaro Nunziante firma il secondo film campione d’incassi di Checco Zalone, autore anche delle musiche. Checco, pugliese, grazie alla raccomandazione di uno zio diventa addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. Si innamora di Farah, una bella ragazza araba che si finge studentessa di architettura e si serve di lui per far esplodere una bomba sotto la Madonnina. Si morirà, ma dalle risate.

Che bella giornata

Checco è già stato bocciato per tre volte all’esame di Carabiniere ma grazie all’ennesima raccomandazione dello zio vescovo, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. Nel frattempo Farah e Sufien, due fratelli arabi, stanno pianificando un attentato e decidono di realizzarlo con l’inconsapevole collaborazione di Checco. Farah si finge studentessa di architettura e lo seduce con l’obiettivo di piazzare a tempo debito una valigetta piena di esplosivo proprio sotto la Madonnina. Naturalmente Checco cade nella trappola e s’innamora della ragazza e finisce col trascinarla in comiche avventure all’interno della sua numerosissima famiglia pugliese, in un turbine fatto di raccomandazioni, feste e grandi mangiate, compresa la partecipazione al battesimo di un nipote del quale Farah farà la madrina. Checco, disposto a tutto pur di conquistare la ragazza che comincia a ricambiare il sentimento, si spinge addirittura a “rubare” dal museo del Duomo, il dipinto dell’”Estasi di Santa Teresa” per permettere a Farah di fotografarlo. Ma ormai tutto è pronto per l’attentato e la ragazza consegna una valigetta a Checco. Gli dice che è un regalo che dovrà aprire in cima al Duomo: cosa succederà all’ombra della Madonnina? Da segnalare il cameo del cantautore Caparezza che durante la festa del battesimo si esibisce cantando “Sarà perché ti amo” dei Ricchi e Poveri e “Non amarmi” della coppia Aleandro Baldi-Francesca Alotta. Alcune sequenze di immagini ed effetti di luce lampeggiante potrebbero avere conseguenze sugli spettatori fotosensibili.

Data di uscita:

2011