2006

Quando Hotzenplotz dalla mano lesta ruba l'amato macina caffè musicale della nonna, l'agente Dimpfelmoser entra in azione. Mentre consulta l'indovino Schlotterbeck, Kasperl e Seppel cercano di catturare il ladro da soli. Hotzenplotz prepara loro una trappola e vende Kasperl allo stregone Petrosilius Zwackelmann.

Der Räuber Hotzenplotz

"Rubo ciò che mi piace, è per questo che tutti mi conoscono", si vanta Hotzenplotz, pensando di essere il ladro più famoso nel raggio di chilometri. Se non avesse rubato l'amato macina caffè della nonna, Kasperl e Seppel non avrebbero intrapreso una pericolosa caccia al cattivo e non si sarebbero scambiati i cappelli ("così il ladro non ci riconoscerà"). E, magari, l'agente Dimpfelmoser non avrebbe mai incontrato l'indovino Schlotterbeck col suo cane-coccodrillo Wasti (un cane che è stato trasformato in un coccodrillo). E la bella fata Amaryllis sarebbe ancora un rospo disgustoso che marcisce nella prigione del malvagio mago Zwackelmann. Ma alla fine ognuno riceve quel che merita - erba fatata, patate, un castello in miniatura, una carrozza dorata piena di sabbia - e la nonna recupera il suo macina caffè.

Data di uscita:

2006