2013

Jappeloup è una storia vera sulla tenacia, la disobbedienza, la disillusione, l’amicizia, i legami familiari, il coraggio e, in definitiva, la vittoria. Jappeloup era un cavallo ritenuto troppo piccolo per diventare un campione. Pierre Durand era un saltatore di ostacoli che aveva perso la fiducia in sé stesso.

Jappeloup

Jappeloup era un cavallo ritenuto troppo piccolo per diventare campione. Pierre Durand era un saltatore di ostacoli che aveva perso la fiducia in sé stesso. Insieme, cavaliere e cavallo sono entrati trionfalmente nella storia del salto ostacoli. Il loro rapporto fu spesso caotico come un percorso a ostacoli, con tradimenti, lealtà e amore. Il duo subì una schiacciante sconfitta alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 quando, a metà gara, Jappeloup si fermò e lanciò il suo cavaliere oltre uno degli ostacoli. La storia avrebbe potuto benissimo concludersi lì, con l’umiliazione pubblica in un’arena globale. Pierre Durand quasi si ritirò dal salto ostacoli, e l’avrebbe fatto se non fosse stato per il sostegno della moglie e del padre e per l’incrollabile fiducia dello stalliere di Jappeloup, Raphaëlle, in questo piccolo ma eccezionale cavallo. Alla fine, Pierre Durand ricominciò da capo, si riconciliò con Jappeloup e si mise sulla strada della vittoria. Finalmente, trionfarono insieme quattro anni dopo, a Seoul, diventando medaglie d’oro olimpiche. Il “piccolo” cavallo nero di Pierre Durand è oggi considerato uno dei più grandi cavalli da salto ostacoli di tutti i tempi.

Data di uscita:

2013