2010

Il 28 agosto 1982 Cody Webster e il suo gruppo di amici di Kirkland, a Washington, sedevano ansiosi in una piroga, in attesa di scendere in campo per la partita di campionato delle Little League World Series. Gli adulti sugli spalti e da casa vedevano un campo di gioco molto più ampio. Il ricordo degli ostaggi americani e della crisi petrolifera erano ancora freschi e la Russia era una minaccia.

Little Big Men

Il 28 agosto 1982 Cody Webster e un piccolo gruppo di amici del cortile della scuola di Kirkland, a Washington, sedevano ansiosi in una piroga, in attesa di scendere in campo per la partita di campionato della Little League World Series. Il loro obiettivo era proprio quello che ci si aspetta da dodicenni qualsiasi: colpire la palla, lanciare gli strike, incrociare le dita e poi, forse, vincere. Gli adulti sugli spalti e da casa vedevano un campo di gioco molto più ampio. Il ricordo degli ostaggi americani e di una paralizzante crisi petrolifera erano ancora freschi; e il nuovo Presidente, che ancora si stava riprendendo da un tentativo di assassinio, era alle prese con le nuove minacce dell’Unione Sovietica. Nel frattempo, di nuovo su quel minuscolo campo da baseball di Williamsport, in Pennsylvania, dove ogni estate si celebrava la partita dell’America, nessuna squadra americana vinceva un vero e proprio campionato internazionale della Little League World Series da più di un decennio. Quando i giocatori di Kirkland si precipitarono dalla loro piroga quel giorno, misero piede su un campo molto più grande di quello che vedevano. Ciò che fecero, come lo fecero e cosa successe a ciascuno dei giocatori negli anni successivi è una storia sfaccettata. Il regista Al Szymanski, vincitore di un Emmy Award, esamina cosa è successo a un gruppo di amici d’infanzia che hanno raggiunto l’apice prima che la loro vita fosse davvero iniziata.

Data di uscita:

2010