Si ride e si scherza su nevrosi e ipocondria in questa commedia diretta e interpretata da Verdone sulle note di Jimi Hendrix, con Margherita Buy. Bernardo e Camilla si incontrano dallo psicanalista, lui è stato lasciato dalla fidanzata, lei è ansiosa e ha attacchi di panico. Entrambi grandi fruitori di antidepressivi si aiuteranno a vicenda in un tira e molla a lieto fine. 5 David di Donatello.

Maledetto il giorno che t'ho incontrato

Bernardo e Camilla si conoscono nello studio del professor Altieri, uno psicanalista dal quale entrambi sono in cura. Bernardo è un critico musicale mollato dalla fidanzata per un collega giornalista francese e sta lavorando alla biografia di Jimi Hendrix, nella quale spera di dare uno scoop senza precedenti sulla causa della morte del cantante di origini afroamericane. Camilla è un’aspirante attrice in cura da 5 anni che si è invaghita del dottor Altieri e al quale confida la sua passione. Vistosi respinta chiede a Bernardo di consegnare di nascosto all’uomo una sua lettera d’amore. Dopo essersi conosciuti Bernardo e Camilla cominciano a frequentarsi e a diventare amici, e oltre a scoprire di avere un interesse comune per tranquillanti e antidepressivi, si confidano le rispettive esperienze amorose confrontandosi sulle tecniche di seduzione e sull’importanza del saper baciare per fare colpo su una donna. Ma più passa il tempo e più l’ossessione di Camilla per il dottor Altieri diventa morbosa. Una sera litiga pesantemente con Bernardo che la sbatte fuori di casa urlando: “Maledetto il giorno che t’ho incontrato”. Dopo tre mesi si ritrovano casualmente a Londra dove Bernardo registra interviste per il suo libro e Camilla recita in una tournèe teatrale. Timidamente riallacciano i rapporti ma forse tra i due qualcosa sta per cambiare. Nella colonna sonora sono presenti 6 canzoni di Jimi Hendrix.

Data di uscita:

1992