La banda dei ricercatori universitari in bilico tra il crimine e la legge è tornata. Ed è tornado il neurobiologo Pietro Zinni, pronto a raccontare tutto quello che in Smetto Quando Voglio era rimasto in sospeso. Se nel primo capitolo avevano lavorato per creare una nuova droga legale, adesso è la Legge a chiedere loro di eliminarne trenta dal mercato e ottenere così la fedina penale pulita.

Smetto quando voglio: Masterclass

La banda dei ricercatori è tornata. Anzi, non è mai andata via. Se per sopravvivere Pietro Zinni e i suoi colleghi avevano lavorato alla creazione di una straordinaria droga legale diventando poi dei criminali, adesso è proprio la legge ad aver bisogno di loro. Sarà infatti l’ispettore Paola Coletti a chiedere al detenuto Zinni di rimettere su la banda, creando una task force al suo servizio che entri in azione e fermi il dilagare delle smart drugs. Agire nell’ombra per ottenere la fedina penale pulita: questo è il patto. Il neurobiologo, il chimico, l'economista, l'archeologo, l’antropologo e i latinisti si ritroveranno loro malgrado dall’altra parte della barricata, ma per portare a termine questa nuova missione dovranno rinforzarsi, riportando in Italia nuove reclute tra i tanti “cervelli in fuga” scappati all’estero. La banda criminale più colta di sempre si troverà ad affrontare molteplici imprevisti e nemici sempre più cattivi tra incidenti, inseguimenti, esplosioni, assalti e rocambolesche situazioni come al solito… “stupefacenti”.

Data di uscita:

2017