1980

Commedia prodotta da Sergio Leone con le musiche di Ennio Morricone, per il premiato esordio da regista e le premiate interpretazioni di Carlo Verdone. Tre episodi che si intrecciano tra loro con tre protagonisti principali. Un bulletto tronfio in partenza, un hippy ripreso dal padre per le sue idee ed un ragazzo imbranato adocchiato da una turista spagnola, in una semi-deserta Roma ad agosto.

Un sacco bello

Enzo è il classico bullo borgataro, con jeans attillati, camicia aperta sul petto, ciondolo al collo, passione per la musica. Con la sua altrettanto spavalda auto sportiva, cerca compagnia per una gita a Cracovia. Trova Sergio, un conoscente meno motivato che durante il viaggio, trascorso a subire i racconti di incredibili avventure erotiche, si ammala. Enzo lo accompagna all'ospedale ma deve assolutamente sostituirlo, con chiunque. Si attacca al telefono finché convince un nuovo compagno di viaggio, un attempato uomo recuperato dai ricordi della leva militare. Ruggero, ha lasciato casa e famiglia per fondare una comunità hippie. Dopo un paio di anni di vita in comunità, viene intercettato dal padre che lo convince ad un breve ritorno a casa sperando di riportarlo sui binari del conformismo. Il giovane dovrà sorbirsi le attenzioni di don Alfio, di un professore amico d'infanzia e del cugino Anselmo, tutti coinvolti dal padre nel tentativo di ricondurre il figlio ad una vita normale. Leo è un giovane molto impacciato, succube di una madre invadente che veglia sulle sue amicizie. Un giorno incontra la bella Marisol, una turista spagnola in crisi sentimentale. L'occasione potrebbe essere la prima avventura del giovanotto, ma l'imprevista riapparizione del fidanzato di Marisol fa svanire le sue illusioni. Alcune sequenze di immagini ed effetti di luce lampeggiante potrebbero avere conseguenze sugli spettatori fotosensibili.

Data di uscita:

1980