Benedikt Ríkarðsson, il neoeletto presidente del Partito dell’Indipendenza, annuncia di aver formato una coalizione con l’Alleanza Socialdemocratica per le elezioni imminenti. L’uomo è umile di fronte ai suoi oppositori, e giura di dimettersi se l’affluenza alle urne sarà inferiore al 90%. Alla nazione viene presentato un politico tenero e poco ortodosso che non condivide la politica tradizionale.

Ráðherrann

Benedikt Ríkarðsson, il neoeletto presidente del Partito dell’Indipendenza, annuncia di aver formato una coalizione con l’Alleanza Socialdemocratica per le elezioni imminenti. L’uomo è umile di fronte ai suoi oppositori, e giura di dimettersi se l’affluenza alle urne sarà inferiore al 90%. Alla nazione viene presentato un politico tenero e poco ortodosso che non condivide la politica tradizionale.

Data di uscita:

2020