1982

Arnold Schwarzenegger è protagonista nel ruolo del leggendario guerriero ed eroe, Conan il Barbaro, che intraprende una ricerca pericolosa e sanguinosa per vendicare il massacro dei suoi genitori.

Conan il barbaro

Dalle pagine della rivista Weird Tales nasce l'eroe della narrativa pulp di Robert E. Howard, Conan il barbaro, con Arnold Schwarzenegger nel ruolo di Conan. Miscelate le storie fantasy di Howard, piene di spade e magia, con la fertile immaginazione del regista John Milius e dello sceneggiatore Oliver Stone, e verrà fuori Conan il barbaro. Il film inizia con il giovane Conan che perde i genitori per mano di un gruppo di predatori, guidati dal malvagio signore della guerra Thulsa Doom (James Earl Jones). Il giovane Conan viene venduto ai mercanti di schiavi che, man mano che cresce in dimensioni e forza, lo addestrano e lo preparano per i giochi barbarici nell'arena, dove i vincitori se ne vanno con onore e i perdenti pagano con la vita. Ben presto Conan diventa così forte che i suoi padroni si rendono conto di non essere in grado di controllarlo ancora per molto e lo lasciano libero in mezzo alla natura. Lì vive con il suo ingegno di ladro e avventuriero, fino a quando inavvertitamente ruba una pietra preziosa da Thulsa Doom. Facendo voto di vendicare i suoi genitori, Conan dichiara guerra a Doom e al suo culto di adoratori di serpenti. Insieme al suo amico Subotai (Gerry Lopez) e all'amore della sua vita, la guerriera Valeria (Sandahl Bergman), Conan il barbaro inseguirà la sua vendetta ad ogni costo.

Data di uscita:

1982