2018

Echo, un giovane delfino tursiope del Pacifico, sembra molto più interessato a esplorare la spettacolare barriera corallina e i suoi curiosi abitanti, piuttosto che a imparare come sopravvivere. Ma le lezioni di sua madre Kumu e della sua famiglia— e alcuni incontri ravvicinati con alcuni dei più grandi predatori dell'oceano — possono incoraggiare Echo a imparare quanto il suo ruolo sia vitale nella comunità marina.

Echo, il delfino

Echo, un giovane tursiope del Pacifico, è molto più interessato a esplorare la barriera corallina e i suoi curiosi abitanti, che a imparare a sopravvivere. Ancora non si rende conto che presto il suo ruolo sarà vitale per la sua sopravvivenza e per quella della colorata, popolosa e viva città che lui e la sua famiglia chiamano casa. La barriera è un ecosistema complesso ed equilibrato, in cui ogni abitante dà il suo contributo: dai milioni di piante e creature che abitano il corallo, al pesce giardiniere, che si nutre della sua vegetazione rigogliosa, fino ai predatori, tra cui Echo, che tengono sotto controllo la popolazione ittica. A tre anni, Echo ha fatto finora affidamento solo su sua madre, Kumu, per essere nutrito e protetto. Ora è svezzato ed è il momento che si procuri il cibo da solo e sviluppi le abilità necessarie per vivere nel mondo subacqueo. Tuttavia, Echo tende a ignorare gli insegnamenti di sua madre poiché è distratto da attività più piacevoli. Troviamo spesso Echo intento a tenere un guscio in equilibrio sul naso o a osservare i tanti abitanti della barriera come la fastidiosa canocchia pavone o il pesce pappagallo, con quella faccia che solo sua madre potrebbe amare. La sua attenzione viene catturata in particolare da una megattera di oltre 12 m. e dal suo cucciolo, che creano una scia enorme a cui è difficile resistere. Mentre Echo conquista sempre maggiore indipendenza, scopre che anche una creatura gigante come la megattera ha qualcosa da temere nel blu profondo. Il branco deve dormire con un occhio solo, cosa che infatti fa, poiché nei paraggi si aggira il più grande cacciatore dell’oceano: l’orca. Questi giganti neri e bianchi predano delfini e cuccioli di balena. Anche se Echo e la sua famiglia sono essi stessi predatori, l’oceano presenta numerosi pericoli anche per loro. Devono anche diffidare di creature come la razza gigante, con la sua coda velenosa affilata come un rasoio, e lo squalo che anche gli squali della barriera temono: lo squalo tigre. Ma l’unione fa la forza e Echo e il suo branco fanno affidamento gli uni sugli altri per sentirsi sicuri e protetti. Sono una comunità molto unita, che comunica in un linguaggio complesso di cigolii e schiocchi, e trasmette rassicurazione attraverso il contatto fisico. La chiave della loro sopravvivenza è il lavoro di squadra. Kumu è determinata a fare di Echo un membro attivo della squadra e lo ha incoraggiato a usare l'ecolocalizzazione, un sonar altamente sofisticato, per trovare pesci nascosti nella sabbia. Ora è il momento di metterlo alla prova. Madre e figlio partono per un viaggio nelle zone di caccia preferite dal branco, le leggendarie secche fangose, dove insegnerà a Echo la tecnica ad alta velocità per radunare i pesci della barriera. Se Echo è in grado di padroneggiare questa tecnica, diventerà sia autosufficiente che un membro stimato del branco – una comunità che è fondamentale per il bene della barriera e la salvaguardia degli oceani di tutto il mondo.

Data di uscita:

2018