2020

L'elefantessa africana Shani e il vivace figlio Jomo intraprendono un viaggio epico con il loro branco, percorrendo centinaia di chilometri attraverso il vasto deserto del Kalahari dal delta dell'Okavango al fiume Zambesi. Guidata dalla loro grande matriarca, Gaia, la famiglia affronta un caldo brutale, lo scarseggiare di risorse e insistenti predatori, mentre gli elefanti seguono le orme dei loro antenati per raggiungere il paradiso.

La famiglia di elefanti

L'elefantessa africana Shani e il vivace figlio Jomo intraprendono un viaggio epico con il loro branco, percorrendo centinaia di chilometri attraverso il vasto deserto del Kalahari, dal delta dell'Okavango al fiume Zambesi, proprio come hanno fatto innumerevoli generazioni di antenati prima di loro. Shani e la sua famiglia sono tra gli ultimi elefanti sulla terra a compiere queste lunghe migrazioni. Mamma di Jomo, cucciolo di un anno che non ha ancora fatto una migrazione, Shani, a 40 anni, sarà la prossima matriarca del branco, una posizione attualmente detenuta dalla sorella maggiore Gaia. Il branco di Gaia è tra le innumerevoli specie che fanno affidamento sull'acqua vivificante, che scorre dalle montagne e trasforma il cuore del deserto in un'oasi verde conosciuta come il delta dell'Okavango. Ma la fine della stagione è vicina e presto ci sarà un esodo di massa. Sulla Terra nulla è più prezioso dell'acqua. E forse da nessuna parte questo è evidente come nel deserto del Kalahari, in Africa meridionale, uno dei luoghi più aridi del pianeta. L'acqua si sta prosciugando e quello che oggi è un paradiso presto si trasformerà in polvere quando le pozze residue si seccheranno. Gaia istintivamente sa che deve guidare il branco direttamente nel deserto del Kalahari, prima che le pozze d'acqua rimanenti si prosciughino. L'esito positivo dell'impresa dipenderà dalla sua esperienza e saggezza, che è stata tramandata per molte generazioni. Proprio come il detto “un elefante non dimentica mai” implica, questi mammiferi massicci hanno una profonda connessione con il loro passato. Gaia porterà la sua famiglia lungo i sentieri percorsi dai loro antenati, linee e cerchi che sono le pozze d'acqua di cui la famiglia avrà un disperato bisogno per attraversare il vasto deserto. Lungo la strada, cercheranno nutrimento da fonti come foglie di mopanè e tronchi di baobab pieni di acqua piovana. Avvicinandosi alla propria destinazione, il branco deve attraversare il possente fiume Zambesi per raggiungere il rifugio sicuro che sta cercando. Deve poi passare per le secche, dove i coccodrilli aspettano speranzosi qualche cucciolo di elefante come Jomo e resistere alla forte corrente che li porterebbe altrimenti nelle cascate più grandi al mondo, le Cascate Vittoria. Per fortuna il branco è forte e ha le energie per poter resistere, quindi si può riposare e godere di acqua illimitata e noci di palma. Ma in pochi mesi, il cibo scarseggia e l'acqua inizia il suo viaggio di ritorno verso il delta dell'Okavango. La famiglia deve attraversare le aride terre dell'Africa, ancora una volta. La marcia di ritorno verso il delta non sarà facile, poiché le piogge in Angola sono in anticipo quest'anno e il branco dovrà fare in fretta. Tuttavia, i legami emotivi tra gli elefanti sono forti quanto quelli tra gli esseri umani e la forza della famiglia li ha portati fin qui. Insieme, Gaia, Shani, Jomo e la famiglia osano prendere la strada più breve... in mezzo ai leoni.

Data di uscita:

2020